Ponticelli, la strana alleanza tra il ras Amitrano e i sicari del cugino

Ponticelli, la strana alleanza tra il ras Amitrano e i sicari del cugino
Ponticelli, la strana alleanza tra il ras Amitrano e i sicari del cugino

Oltre ai De Luca Bossa c’è anche Domenico Amitrano tra i destinatari di un fermo di polizia giudiziaria eseguita dagli uomini della squadra mobile e dai carabinieri della tenenza di Cercola. Un particolare che rimanda alla storia della mala di Ponticelli, una storia fatta di tradimenti, alleanze sottobanco e clamorosi voltafaccia. Domenico Amitrano è infatti cugino di Luigi Amitrano, morto nella strage di via Argine dell’aprile 1998 e nipote del boss Vincenzo Sarno. Una strage, la prima con un’autobomba in Campania, per la quale è stato condannato all’ergastolo proprio Antonio De Luca Bossa ‘tonino o sicc’, fratello di Giuseppe con cui lo stesso Domenico Amitrano sfoggia sul suo profilo una foto. Non tutti sanno però che in quell’attentato a morire doveva essere lo stesso Amitrano.

Il tradimento di Amitrano alla famiglia: la foto col figlio dell’ideatore della strage

De Luca Bossa senior è stato condannato all’ergastolo per l’autobomba di via Argine, un raid che segnò la rottura tra i Sarno di Ponticelli e il suo killer di fiducia. L’autobomba fu confezionata a Giugliano una settimana prima dell’attentato ed inserita in un ruotino di scorta della Lancia Delta usata da Amitrano per accompagnare Vincenzo Sarno. Qualcosa però andò storto e la bomba esplose la sera di sabato 25 aprile 1998 dilaniando il corpo di Amitrano di ritorno dall’ospedale dove era andato a trovare la figlia. La nuova alleanza tra Domenico Amitrano e i De Luca Bossa dà dunque vita ad un rimescolamento di alleanze da sempre marchio di fabbrica della mala di Ponticelli.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.