Prima la rissa poi gli spari: la lite al mercato Ittico di Mugnano sulla qualità del pesce in vendita

Un diverbio su chi vendesse i migliori prodotti di pesce, poi gli sfottò e la rissa. Chi ha avuto la peggio è tornato a casa, ha preso una pistola illegalmente detenuta ed è tornato al Mercato Ittico di Mugnano ed ha esploso due colpi di pistola. Uno ha colpito un uomo che aveva preso parte alla precedente rissa, un altro di rimbalzo un minorenne.
Questa la dinamica di quanto avvenuto stanotte nel mercato Ittico di Mugnano.
Il 31enne di Villaricca dopo aver sparato i colpi è scappato facendo perdere per alcune ore le proprie tracce. Si era recato in spiaggia a Licola, poi ha chiamato l’avvocato Marco Sepe e si è andato a costituire alla compagnia di Marano.
È stato sottoposto ad un lungo interrogatorio durante il quale ha spiegato i motivi della lite e del suo gesto. Ha anche consegnato l’arma utilizzata.
Ora è indagato a piede libero per ricettazione e porto abusivo di arma da fuoco lesioni. Le due persone ferite dai colpi hanno riportato ferite agli arti inferiori di 20 e 30 giorni. Anche il 31enne di Villaricca, insieme al fratello, si è fatto refertare per le botte subite.
Sono in corso ulteriori aggiornamenti