San Carlo all’Arena, sequestrata officina: era priva di permessi e licenze

A seguito di una segnalazione presentata alla Polizia Ambientale nella quale alcuni residenti nelle strade limitrofe al Real Orto Botanico lamentavano l’ormai insostenibile comportamento tenuto dal gestore di una moto officina  in via Pier delle Vigne che, noncurante delle basilari regole di buona convivenza ancorché  dettate dalla normativa vigente occupava marciapiede e buona parte della carreggiata con i tanti ciclomotori in riparazione,imbrattando il suolo pubblico con olio, vernici,acidi.

Gli Agenti verificavano sul posto che S.C., cittadino napoletano di 34 anni, gestiva l’attività di moto riparazione senza alcun titolo autorizzativo, sia esso amministrativo, necessario fra l’altro per l’esatta identificazione  fiscale, che quello relativo alla salvaguardia ambientale, quale l’immissione di inquinanti in atmosfera, raccolta al suolo dei liquidi inquinanti, smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non.
Gli uomini della Polizia Ambientale apponevano i sigilli e sequestravano l’intera officina ed i rifiuti in essa rinvenuti, deferendo S.C. all’Autorità Giudiziaria competente ai sensi dei reati previsti e puniti dal Testo Unico dell’Ambiente. Oltre alle conseguenze penali il trasgressore veniva sanzionato per un totale di 7mila euro.