Spari sotto casa del cugino del boss, indagini della polizia tra Sanità e Materdei

Gli spari della scorsa notte nei pressi dell’abitazione di Pasquale Vastarelli, cugino di Patrizio Vastarella indicato come boss del gruppo delle Fontanelle. Quattro bossoli sono stati infatti trovati nei pressi dell’abitazione dell’uomo, in vico Paradiso alla Salute, zona Materdei.  È stato lo stesso uomo a chiamare la polizia. Dalle prime indagini sembra che il raid sia stato compiuto da due persone a bordo di uno scooter. Le indagini si stanno concentrando sul controllo delle attività illecite tra i quartieri Materdei e Sanità dove da mesi sono in atto fibrillazioni che vedono al centro della contesa proprio l’eredità dei Vastarella, falcidiati da arresti che ne hanno minato la struttura. Contro di loro ci sono le mire del gruppo Mauro dei Miracoli, autore di pestaggi e intimidazioni avvenute nelle scorse settimane tra via Sanità e le stesse Fontanelle, e il clan Sequino, anch’esso indebolito dagli arresti ma che può comunque vantare qualche affiliato ‘sul campo’. Nella zona interessata dalla stesa della scorsa notte vi è poi da aggiungere che è presente una piccola piazza di ‘erba’ e cocaina: probabile un avvertimento riconducibile al mondo dello spaccio nella zona.