Una serie di lievi scosse di terremoto sono state registrate durante la notte nel Sannio dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia con epicentro Morcone e magnitudo compresa tra i 2.1 e i 2.5. Al momento non si registrano danni a persone o cose.

NON SOLO IL TERREMOTO NEL SANNIO, POTREBBE INTERESSARTI ANCHE | Nuova scossa di terremoto a Pozzuoli, i dati ufficiali dell’Ingv [ARTICOLO 25 FEBBRAIO 2021]

Una nuova scossa di terremoto, legata ai fenomeni del bradisismo flegreo, è stata avvertita questa sera alle ore 20,41 a Pozzuoli. Secondo i dati dell’Osservatorio Vesuviano la magnitudo è stata di 1.1 della scala Ritcher con profondità di 1.460 metri. L’epicentro è stato localizzato nel vulcano Solfatara. Scossa percepita da buona parte della popolazione soprattutto dai residenti della zona di Pozzuoli alta. Non si registrano, al momento, danni a persone o cose.

I DATI UFFICIALE DELL’INGV SULLA SCOSSA DI TERREMOTO

Un terremoto di magnitudo Md 1.1 è avvenuto nella zona: Campi Flegrei, il

  • 25-02-2021 19:41:54 (UTC) 2 ore, 46 minuti fa
  • 25-02-2021 20:41:54 (UTC +01:00) ora italiana

    con coordinate geografiche (lat, lon) 40.8314.14 ad una profondità di 2 km. Dunque il terremoto è stato localizzato da: Sala Operativa INGV_OV (Napoli).

    L’ultimo movimento tellurico avvertito distintamente dalla popolazione si era registrato nella notte tra il 20 ed il 21 febbraio scorso con magnitudo 1,5. Inoltre nei giorni successivi si sono avute una serie di scosse di minore intensità non tutte avvertite dalla popolazione.

    Nuova scossa di terremoto tra Napoli e Pozzuoli: la Darsena ‘prosciugata’ dal bradisismo

    Pozzuoli e i Campi Flegrei continuano ad essere sotto osservazione da parte degli esperti. Vulcanologi e Geologi stanno concentrando le loro attenzioni sul bradisismo che sta interessando il vulcano negli ultimi mesi. Lunedì notte si è verificato l’ultimo degli episodi, in ordine di tempo, tenuti sotto controllo dall’osservatorio vesuviano. Alle 3.01 di lunedì scorso è stato registrato un sisma la cui magnitudo non è nota, ma avvertito dalla popolazione. La scossa, superficiale, ha svegliato i residenti dell’area dell’epicentro, come ormai da consuetudine. Nella zona di via Pisciarelli e della solfatara il sisma è stato particolarmente intenso.

    L’innalzamento del suolo di Pozzuoli è evidente anche dai piccoli, classici, segnali a cui i residenti dell’area flegrea sono ormai abituati. Uno dei segnali più evidenti è il ‘prosciugamento’ della Darsena. Da diversi giorni infatti il mare sembra essersi ritirato dal noto porticciolo utilizzato dai pescatori nel rione Terra. In realtà, l’innalzamento del suolo di diversi centimetri sul livello del mare crea l’effetto a cui i residenti di Pozzuoli sono storicamente abituati. 
     

    Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook

Pubblicità