Quantcast
6.4 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 8, 2023

“Scendi subito!”. Terrore a Pozzuoli, uomini armati e incappucciati incendiano camion della raccolta rifiuti

Pubblicità

Un camion della ditta De Vizia è stato dato alle fiamme da due uomini armati di pistola a Pozzuoli.

L’accaduto

E’ accaduto poco dopo le 2.30 del mattino nei pressi del parco Di Bonito, a Pozzuoli. Alcuni operai della ditta De Vizia stavano effettuando il loro consueto giro per il ritiro della raccolta differenziata, quando due malviventi hanno minacciato la coppia di lavoratori intimando loro di scendere dal veicolo. Il camion è stato poi incendiato.

Pubblicità

Il rogo è stato spento dai vigili del fuoco, prontamente allertati dalle vittime.

Il tutto sembra essere di matrice camorristica. Continuano ad indagare sull’accaduto i carabinieri. L’episodio potrebbe essere addirittura collegato al recente furto di un camion di proprietà di un’altra azienda privata che lavora sempre nel settore dei rifiuti a Pozzuoli.

L’appello del sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni

Il sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni, si scaglia contri gli artefici dell’accaduto sulla sua seguitissima pagina Facebook. 

“Questa notte si è verificato un episodio assurdo.
Un camion della società che si occupa della raccolta dei rifiuti per il Comune di Pozzuoli è stato dato alle fiamme da due malviventi armati e incappucciati su Via Solfatara all’altezza del Parco Di Bonito.
Hanno fatto scendere l’autista e l’addetto alla raccolta dei rifiuti e hanno incendiato il mezzo.
Le Forze dell’Ordine sono già al lavoro per rintracciare ed assicurare alla giustizia gli autori del folle gesto, ma nel frattempo non possiamo evitare di esprimere, come cittadini e come amministratori, una ferma condanna verso tutte le forme di violenza ed intimidazione ai danni di due lavoratori e di una società che svolge un servizio utile a tutti noi.
Giunga la piena solidarietà e la forte vicinanza di tutta l’amministrazione comunale alla società e ai due lavoratori.
Non faremo passi indietro nella lotta alla violenza, alla sopraffazione e alle intimidazioni, da qualunque parte esse giungano”.
Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

Festival di Sanremo, polemica tra Salvini e Amadeus: “Può anche non guardarlo”

Il leader della Lega Matteo Salvini si scaglia ancora una volta contro il festival di Sanremo, Amadeus controbatte esausto:...

Nella stessa categoria