Oregon: il boxer campione del mondo
Oregon si è aggiudicato il titolo di Campione Mondiale WUBox 2021, vincendo la prestigiosissima Classe Lavoro Maschi Tigrati.

E’ made in Giugliano il boxer campione del mondo: si chiama Oregon e proviene, ancora una volta, dall’allevamento ‘L’Oro di Napoli’ di Felice Galluccio.

La competizione a livello mondiale

Nel weekend dell’11 e 12 settembre, a San Donà di Piave (Venezia), si è disputato il WUBox – World Union of Boxer, importantissima manifestazione mondiale di bellezza per boxer, con centinaia di iscritti. A valutare i partecipanti, una giuria internazionale di elevatissimo calibro, tra i quali l’austriaco Oliver Erat.

Dopo più di un anno di inattività a causa della pandemia Covid, la ripartenza per questo settore è stata a cura dell’Italia, che si è ritrovata ad essere il primo paese ospitante dopo il lockdown.

Il boxer campione del mondo

In quest’ambito, Oregon – dell’allevamento L’Oro di Napoli, già vincitore della categoria giovani nel 2019 – si è aggiudicato il titolo di Campione Mondiale WUBox 2021, vincendo la prestigiosissima Classe Lavoro Maschi Tigrati. Proclamandosi anche Campione Sociale del Boxer Club Italia.

Le prove affrontate

La competizione, affrontata da soggetti d’eccellenza, consisteva nel superare un iter di prove attitudinali e caratteriali di lavoro. Tra queste: ZTP, Selezione caratteriale a vita del Boxer Club Italia, BH e IGPV. Volte a dimostrare abilità come: l’indifferenza allo sparo, la buona condotta al guinzaglio e la difesa personale.

Una linea di sangue vincente

Ma Oregon non è l’unico boxer campione dell’Oro di Napoli. Difatti, anche la piccola Empire, cucciola di soli 6 mesi, si è aggiudicata il secondo posto nella ambita Classe Baby. Sia Oregon che Empire appartengono a cucciolate partorite da Withney Houston, adorata boxer di casa Galluccio. La quale, a sua volta, è figlia di Totò, primo campione di Felice. Senza dubbio una linea di sangue vincente.

 

L’allevamento di boxer L’Oro di Napoli

Felice Galluccio, avvocato e padre, racconta orgoglioso ad InterNapoli i risultati raggiunti nelle scorse settimane. Da 15 anni, ormai, coltiva la sua passione con la massima dedizione, ottenendo i più ambiti riconoscimenti. Per questo l’Oro di Napoli rappresenta la preminenza del territorio partenopeo nell’allevamento di boxer, avendo vinto tra i più prestigiosi premi. “Nell’affisso dell’allevamento – L’Oro di Napoli – è contenuta tutta la volontà di tendere all’eccellenza, alla massima bellezza” riferisce Felice. E poi aggiunge “Il titolo ottenuto ripaga tutti gli sforzi e i sacrifici, soprattutto dopo la pandemia”. Galluccio, infatti, spiega le grandi difficoltà vissute in tempi Covid nel continuare a preparare i cani – in particolare Oregon – alle varie competizioni: dall’impossibilità di frequentare l’addestratore agli ostacoli nel reperire il cibo adatto.

Un allevamento “sui generis”

I boxer dell’Oro di Napoli sono dislocati in tutta Europa e in tutto il mondo. Ma Felice ci tiene a precisare “Sono assolutamente contrario agli allevamenti intensivi ed ai cani tenuti nei box. Per questo motivo, e per il rispetto della razza, mi impegno a non tenere in casa più di 4 cani ed a non avere più di 2 cucciolate l’anno“. I futuri padroni dei cuccioli, inoltre, vengono scelti con la massima cura e attenzione.

Le dediche e i ringraziamenti

Nel concludere l’intervista, Felice ringrazia la sua famiglia – in particolare la moglie Rachele – per averlo sempre sostenuto, malgrado i tanti impegni e le difficoltà. Infine, dedica il premio ad Enrico Maisto, suo carissimo amico, titolare dello store Animal Food, prematuramente scomparso lo scorso agosto.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.