Acerra, sgomberato il campo rom abusivo: abbattute le baracche

Dopo un’ordinanza emessa circa tre mesi fa dal comune, questa mattina è stato sgomberato un campo rom abusivo ad Acerra, dove sono state anche avviate le operazioni per l’abbattimento delle baracche utilizzate dai nomadi. Come riportato da ‘Il Mattino’, sono state circa un 20 le baracche tirate giù in un terreno privato in ‘area di Settembre’. Sul posto anche il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, in compagnia della polizia municipale e della ditta alla quale è stato assegnato il servizio di igiene urbana.

Le baracche erano in condizioni fatiscenti, senza alcun rispetto delle norme sanitarie. «Questo è un primo passo – ha commentato Lettieri – In questo modo ripristiniamo le condizioni di legalità, di sicurezza sul nostro territorio».