Asse Mediano, riapre l’uscita di Melito: stamattina il taglio del nastro

Finalmente aperto, dopo anni di attesa, lo svincolo che congiunge la Perimetrale di Melito con l’Asse Mediano nella zona a Nord di Napoli. Gli automobilisti provenienti da Acerra e diretti a Napoli non saranno più costretti da quest’oggi a transitare per il territorio di Sant’Antimo e riprendere l’ex Statale 162 in direzione opposta. Dopo i lavori effettuati della Città Metropolitana, costati 750.000 euro, e l’ok dell’Anas, la società proprietaria dell’Asse Mediano gestita dall’ex Provincia, gli automobilisti provenienti da Acerra e diretti a Napoli che percorrono l’Asse Mediano e che giungono da da Casandrino, Grumo Nevano, Frattamaggiore, Cardito e Carditello, Frattamaggiore e Acerra diretti verso il capoluogo – in particolare verso l’area dell’aeroporto di Capodichino – potranno immettersi direttamente sulla SP 500, con una notevole riduzione dei tempi di percorrenza, del traffico veicolare e conseguentemente dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico dei comuni a nord di Napoli. Alla cerimonia di apertura dello svincolo presenti, tra gli altri, il consigliere regionale di Forza Italia Armando Cesaro, il consigliere metropolitano con delega alle strade Raffaele Cacciapuoti, quello con delega all’edilizia scolastica Domenico Marrazzo ed esponenti delle amministrazioni locali come quella di Melito guidata dal sindaco Antonio Amente.
“Stiamo profondendo il massimo impegno – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris – e impiegando tutte le risorse possibili per il miglioramento della qualità della vita della nostra comunità, specie con la realizzazione di interventi strategici come questo”.
“È con onore e orgoglio –le parole del consigliere metropolitano delegato alle strade Raffaele Cacciapuoti a margine della apertura dello svincolo – che esercito il compito che il Sindaco de Magistris mi ha conferito di seguire il settore strade, che mi consente oggi di inaugurare quest’oggi un’opera così attesa. È una soddisfazione che ripaga il grande lavoro svolto insieme con tutto il Consiglio Metropolitano, i tecnici guidati dal Dirigente Giancarlo Sarno e tutte le maestranze, cui va il mio ringraziamento. Si tratta di un intervento di grande importanza per la mobilità della cinta a nord di Napoli, fortemente antropizzata e con notevoli complessità sul fronte della viabilità su gomma.
Il tratto in questione, infatti, è stato finora caratterizzato dalla formazione, in quasi tutte le ore del giorno, di lunghe code proprio per l’impossibilità di utilizzare lo svincolo che oggi abbiamo finalmente aperto”. o Amente

Nelle prossime settimane, è prevista l’apertura di un altro svincolo della perimetrale, quello situato sul territorio di Melito nei pressi della Circumvallazione Esterna che consentirà, anche in questo caso, di ridurre i tempi di approdo nel capoluogo partenopeo ed evitare le lunghe code sul doppio senso. Come per quello di nuovo usufruibile da oggi, i lavori sono finanziati dalla Città Metropolitana.