Blitz nell’officina abusiva a Casavatore, scatta la chiusura

Nell’ambito delle attività di contrasto del fenomeno dei roghi dei rifiuti nella Regione Campania, gli agenti delle polizie locali aderenti al Patto interforze siglato in Prefettura lo scorso 22 gennaio, hanno compiuto, d’intesa con l’Esercito, controlli di tutela ambientale senza limiti territoriali.

Durante l’operazione “Terra dei Fuochi” dei giorni scorsi, la task-force composta anche da agenti della municipale di Casavatore ha controllato e sequestrato un’attività di meccatronica ed un capannone in cui si effettuava lo stoccaggio di indumenti usati e di altri tipi di rifiuto.

Entrambe le attività erano prive delle autorizzazioni ambientali. Il nucleo ispettivo ha controllato, su strada, anche autocarri e veicoli elevando 164 infrazioni al
codice della strada e ritirando una patente di guida.

L’accordo per lo svolgimento comune dei servizi di polizia locale per contrastare il fenomeno dell’abbandono e dell’incendio dei rifiuti, cui aderiscono diversi enti locali del territorio
metropolitano napoletano, è stato approvato lo scorso gennaio dalla Commissione straordinaria che amministra il municipio e siglato, presso l’Ufficio territoriale di governo di Napoli, con l’incaricato ministeriale, viceprefetto Iorio.