23.4 C
Napoli
sabato, Giugno 25, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Moglie del boss Gionta incassa il Reddito di Cittadinanza per oltre un anno


La Guardia di Finanza di Torre Annunziata sequestra circa 10mila euro ad Annunziata Chierchia. Si tratta della moglie di Valentino Gionta, figlio del boss Aldo e nipote di Valentino, quest’ultimo storico capoclan di Torre Annunziata. Secondo le indagini delle Fiamme Gialle la donna avrebbe indebitamente percepito il reddito di cittadinanza dal novembre 2020 al settembre 2021 omettendo fraudolentemente di comunicare all’Inps lo stato di detenzione e la condanna definitiva del coniuge.

VALENTINO GIONTA CONDANNATO PER ASSOCIAZIONE MAFIOSA

Il 30enne Valentino Gionta, infatti, venne condannato in via definitiva nel 2016 per il reato di associazione mafiosa ed è attualmente detenuto al carcere de L’Aquila. La circostanza della detenzione e della condanna di un soggetto del nucleo familiare, secondo la normativa, non inficia la possibilità di ottenere il reddito di cittadinanza, però, questa situazione deve essere comunicata all’Inps.

Inoltre i militari accertavano che la percezione indebita della erogazione pubblica ammonta alla cifra di 9741 euro. Sequestrata la carta RdC in possesso della donna. Nel corso della perquisizione domiciliare non sono stati trovati soldi in contante né oggetti di valore nella disponibilità della indagata.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Prezzi di benzina e diesel, taglio di 30 centesimi fino ad 2 agosto

Il taglio sul costo della benzina è prorogato fino al 2 agosto. Al via il decreto interministeriale siglato dal...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria