Da lunedì è partita la consegna i buoni spesa del Comune di Napoli.  Su 46.316 richiedenti, sono stati ammessi 40.031 nuclei mentre sono 6.285 i non ammessi. Tra i motivi di esclusione, risulta prevalente il fatto di essere percettore di Reddito di Cittadinanza, ma con componenti familiari inferiori a tre, e la non residenza o status equiparabile. E’ possibile comunque avanzare ricorso agli indirizzi mail indicati nella comunicazione stessa. Per i cittadini ammessi è disponibile un calendario con cui sarà possibile controllare la data di ricezione della email contenente il pin e l’inizio di validità del buono.

DOVE POTRANNO ESSERE SPESI I BUONI SPESA

I buoni spesa potranno essere spesi in 129 supermercati convenzionati con il Comune di Napoli. La squadra di operatori al call center e alla piattaforma è al lavoro h24 per rispondere alle richieste dei cittadini. Al fine di evitare assembramenti e ogni forma di potenziale pericolo di contagio da Covid, saranno inviati 5500 pin al giorno a partire da lunedì, dando priorità  ai nuclei non percettori di Reddito di Cittadinanza e in ciascun messaggio sono indicate le date per l’utilizzo del pin.

BUONI SPESA, LA LISTA DEI SUPERMERCATI CONVENZIONATI CON IL COMUNE: SCARICA IL FILE

Elenco non ammessi

Elenco ammessi e il calendario

L’ammontare del contributo varierà sulla base della composizione del nucleo familiare (rilevato esclusivamente dall’anagrafe comunale) da un minimo di € 100 ad un massimo di € 350,00 per ogni nucleo familiare, che saranno incrementati di € 70 per ogni minore da 0 a 36 mesi (nati dal 1/12/2017 a tutto il 2020). Il contributo potrà essere utilizzato esclusivamente negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Napoli, il cui elenco verrà pubblicato sul sito internet dell’Ente, divisi per Municipalità.   L’importo complessivo dei buoni spesa riconosciuto dovrà essere utilizzato solo ed esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità, compresi quelli in promozione, e precisamente:

  • Prodotti non elaborati di base, prediligendo prodotti campani
  • Salute e cura della persona ad esclusione di quelli di bellezza
  • Pulizia e cura della casa
  • Prodotti per la cura di bambini e neonati
  • Beni di prima necessità non elaborati, prediligendo prodotti campani

non è assolutamente spendibile per (a titolo di esempio):

  • alcolici (vino, birra e super alcolici vari)
  • arredi e corredi per la casa (es. stoviglie etc.)

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.