Camorra. Clan Polverino, scarcerato “Cialuone”: torna a casa dopo anni al 41 bis

Il costruttore Antonio Simeoli, alias Ciaulone, ha lasciato il carcere. Ritenuto affiliato al clan Polverino, era detenuto in regime di 41 bis dopo la condanna a dodici anni e sei mesi di reclusione. Nella ricostruzione della magistratura, Simeoli, arrestato nel 2013, era l’uomo che il clan utilizzata per controllare gli appalti e le licenze nell’ufficio tecnico del comune di Marano grazie alle conoscenze politiche acquisite negli anni. Come riporta Il Mattino. decorsi i termini di detenzione, Ciaulone è attualmente ristretto agli arresti domiciliari.