«Ha evidentemente un’idea distorta di ‘scuorno’ De Magistris che, a capo della peggiore amministrazione della storia di Napoli, continua a scrivere capitoli di vuote promesse. Una delle ultime arriva dall’Arenella, dove la Casa della Socialità, costata ai contribuenti quasi 400mila euro e che doveva essere inaugurata 2 anni e mezzo fa, è diventata un ricettacolo di rifiuti, ‘scatola vuota’, simbolo lampante dell’amministrazione dell’immobilismo. È servita solo per offrire pareti agli imbianchini della sua corte». Lo denuncia Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore cittadino della Lega a Napoli. «Noi, con il candidato del centrodestra Catello Maresca, siamo in campo, nel senso più compiuto di civismo e partecipazione, perché quanto abbiamo visto nella nostra città, nei trent’anni di malgoverno delle sinistre, non si ripeta mai più».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.