Case a luci rosse nell’Agro Aversano, due persone arrestate per sfruttamento della prostituzione

Si presentavano come centri massaggi ma si trattava di vere e proprie case di appuntamento. Ieri mattina gli uomini della Squadra Mobile di Napoli hanno eseguito le misure cautelari nei confronti di due persone accusate di sfruttamento della prostituzioni. L’inchiesta ha riguardato episodi avvenuti tra il 2016 e il 2018.

Gravi le accuse per le due persone finite ai domiciliari. Si tratta di D.B., 37enne di Aversa, e C.S, 26enne di Orta di Atella, a riportarlo è Edizione Caserta.

Secondo quanto ipotizzato dalla Procura, le donne indotte a prostituirsi sarebbero tutte di nazionalità italiana.