Coronavirus. Lieve calo di contagi in Italia, morte 4 persone. Terapie intensive sotto controllo

Coronavirus, contagio sotto quota 1000
Coronavirus, contagio sotto quota 1000

In Italia sono 260.298 i casi di coronavirus dall’inizio dell’epidemia: +953 rispetto a ieri, quando erano stati +1.210 (+1.071 il 22 agosto). Lo comunica il bollettino quotidiano del ministero della Sanità e della Protezione civile. I decessi salgono a 35.441: +4 rispetto a ieri, quando erano stati +7 (+3 il giorno precedente). I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono 45.914 (per un totale di 8.053.551): in calo rispetto a ieri, quando i test erano stati 67.371 (77.674 il 22 agosto).

Numeri in calo sia dei nuovi positivi che dei tamponi effettuati. Il contagio si tiene su livelli sotto controllo così come il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. Sono 65 in tutto lo stivale i pazienti che richiedono il trattamento intensivo.

Coronavirus: il bollettino della Regione Campania

Sono 116 i nuovi contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore in Campania. Un numero lievemente più rassicurante rispetto ai 138 di domenica. Lo ha comunicato l’unità di crisi della Regione Campania nel consueto bollettino giornaliero. Su 3.132 tamponi effettuati, dunque, sono 116 le persone risultate contagiate dal coronavirus. Di queste, si legge nella nota, 54 risultano essere di rientro dalle zone di vacanza. In particolare 30 di essi sono risultati positivi dopo il rientro dalla Sardegna, 24 dall’estero. Trentanove casi registrati nella sola città di Napoli. Numeri ancora alti che certificano la circolazione del virus nella regione ma che non destano ancora preoccupazione. I reparti di terapia intensiva non sembrano ancora risentire dell’aumento esponenziale dei “malati” confermati dai test.
Nelle ultime 24 ore, inoltre, non si registrano guarigioni – ferme a 4.356 – né decessi: 441 dall’inizio della pandemia. Al momento in Campania ci sono 1.041 positivi al coronavirus.

È stazionaria sul fronte del numero di pazienti ricoverati la situazione all’ospedale Cotugno di Napoli, struttura di riferimento per il trattamento del Covid-19. L’ultimo bollettino riferisce che sono 2 i pazienti in terapia intensiva e 11 i ricoveri in terapia subintensiva (su una disponibilità di 8 posti letto). Esauriti i posti in degenza ordinaria con 16 pazienti. Per quanto riguarda il Covid Center del quartiere di Ponticelli i ricoveri sono 23, tutti in degenza ordinaria per coronavirus.