Coronavirus, rivoluzione scuole: salta l’esame di terza media e le lezioni diventano obbligatorie

Le lezioni a distanza diventano obbligatorie. La maturità per gli studenti delle scuole superiori si farà con un maxi colloquio e gli esami di terza media saltano, con una promozione assicurata per tutti seppur con voti insufficienti in pagella. Queste le riforme della scuola che l’emergenza coronavirus ha imposto e con le quali si chiuderà l’anno scolastico in corso.

La ministra all’Istruzione Lucia Azzolina non ha però escluso che anche a settembre potrebbe verificare la stessa situazione, nel caso dovessero ancora persistere rischi di contagio da coronavirus.

Il decreto scuola che oggi dovrà approdare in consiglio, difatti, prevede il potenziamento della didattica a distanza grazie al quale docenti e alunni sono uniti negli ultimi giorni. Si partirà – riporta Il Mattino – dalla mancanza di computer e di connessione per tutte le famiglie fino alla carenza di formazione informatica per i docenti alle prese, per la prima volta, con la classe virtuale.

Molto, comunque, dipende dal rientro a scuola. Se l’emergenza dovesse ridursi e permetterebbe di riaprire le scuole entro il 18 maggio, allora gli esami potrebbero svolgersi in presenza e con le opportune modifiche.