Covid, due vittime in Campania: i decessi negli ospedali di Napoli e Maddaloni

covid de luca
Vincenzo De Luca in diretta Facebook come ogni venerdì fa il punto sulla situazione del Coronavirus in Campania

Ci sono due vittime da covid in Campania. Non ce l’ha fatta l’81enne di Casal Velino, residente nella frazione di Acquevella, risulta positiva al covid poco meno di un mese fa. L’anziana si era recata presso l’ospedale San Luca per un controllo e dopo esser risultata positiva al tampone era stata ricoverata in attesa del trasferimento all’ospedale del Mare di Napoli. Ricostruita la sua catena di contatti, erano poi risultati positivi anche il figlio, ora in via di guarigione, e la badante straniera.

Nella giornata di ieri, il sindaco di Casal Velino, Silvia Pisapia, ha scritto un lungo messaggio alla cittadinanza sul covid. Firmata una nuova ordinanza, infatti, al fine di evitare assembramenti e fermare nuovi contagi.

“Da quando è partita la pandemia da covid, nello scorso marzo, tutti gli sforzi dell’Amministrazione Comunale sono stati volti alla salvaguardia della salute pubblica.  Il virus ci ha colpito ma, con senso di responsabilità e prontezza, siamo riusciti a gestirlo e ad arginarlo. Oggi, tuttavia, i fatti che vengono da realtà a noi non lontane, ci raccontano di una recrudescenza della pandemia, con un aumento del numero dei contagi. In questa fase, nella quale è possibile muoversi e spostarsi senza alcuna limitazione, questo andamento risulta ancor più preoccupante e crea sicuramente inquietudine.”

Necessario dunque adottare contromisure adeguate contro il Covid

“È in questa direzione che va l’ordinanza sindacale n.172/2020, una cui attenta lettura consentirà di comprendere che l’unico divieto nella stessa contenuto è quello relativo agli assembramenti, definibili come riunione “con più di due persone dove non è possibile mantenere la distanza sicurezza di almeno un metro”.  Ed, infatti, l’intrattenimento di per se stesso non è vietato, ma se ne raccomanda una concreta limitazione in funzione della possibilità di gestione delle presenze, nel rispetto della normativa anti diffusione covid. La disposizione sindacale, che si pone in raccordo alle norme regionali, oltre che alle analoghe disposizioni adottate nei Comuni vicini, ha il solo scopo di contenere le occasioni di assembramento, responsabilizzando ciascuno circa l’osservanza delle norme previste.” aggiunge il primo cittadino.

Un provvedimento finalizzato alla salvaguardia della salute pubblica per scongiurare il rischio di un allarme covid che renderebbe necessaria l’adozione di provvedimenti ancora più restrittivi.

Covid, un’altra vittima nel Casertano

Altro decesso in territorio casertano legato al covid. Una donna di 73 anni di Conca della Campania, ricoverata da una settimana al reparto di Rianimazione dell’ospedale Covid di Maddaloni, è morta. Era risultata positiva circa dieci giorni fa, quando emerse la positività della sua badante di origini rumene. A seguito di quel contagio, oltre alla 73enne, erano risultate positive quattro persone.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.