Ieri sera gli agenti del Commissariato San Ferdinando, dell’Ufficio Prevenzione Generale e della Polizia Locale – Unità Operativa Chiaia hanno effettuato un servizio di controllo del territorio nella zona di Chiaia e dei “baretti”.
Nel corso dell’attività sono state identificate sei persone, di cui due con precedenti di polizia, e controllati due motoveicoli di cui uno sottoposto a fermo amministrativo per guida senza patente poiché mai conseguita e un altro sottoposto a sequestro amministrativo per mancata copertura assicurativa e revisione scaduta.
Inoltre, sono stati sanzionati sei esercizi commerciali per inottemperanza alle misure anti Covid-19.
In particolare,  un parrucchiere di via Torelli poiché all’interno del locale è stata accertata la presenza di un numero di clienti superiore a quello consentito nonché  cinque bar tra piazza dei Martiri e via Bisignano poiché vendevano bevande non confezionate per l’asporto che venivano consumate davanti all’ingresso dei locali, in un caso anche su tavolini d’appoggio determinando l’assembramento degli avventori; al titolare di uno dei bar di via Bisignano è stata anche comminata la chiusura per un  giorno.
Infine, quattro persone, tra cui un minore, sono state sanzionate poiché non indossavano i dispositivi di protezione individuale.

Nella stessa serata, inoltre, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato e dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti in via Sant’Arcangelo a Baiano poiché un cittadino, tramite l’app YouPol, aveva segnalato un assembramento di diverse persone in uno stabile.
I poliziotti, una volta sul posto, hanno sorpreso nell’atrio dell’edificio nove persone, tutti napoletani tra i 20 e i 46 anni di cui cinque con precedenti di polizia, che si stavano organizzando per giocare a carte, e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.