Caso Denise Pipitone, la tv russa si scusa con Piera Maggio dopo i risultati [Video]
Caso Denise Pipitone, la tv russa si scusa con Piera Maggio dopo i risultati [Video]

Ha chiesto scusa alla famiglia di Piera Maggio ed a tutta Italia il conduttore del programma russo che ha trattato il caso di Denise Pipitone. Difficile trovare qualcuno che abbia compreso il modo con cui la vicenda è stata trattata in Russia. Tutto è partito dall’appello della giovane 20enne Olesya Rostova, in cerca dei suoi veri genitori. Ma quello che in realtà era un dramma familiare si è trasformato, sotto gli occhi di tutti, in uno show televisivo con tanto di buste e indovinelli.

Dopo aver accertato che Denise Pipitone non è Olesya – in quanto i due gruppi sanguigni non coincidono – il conduttore ha voluto chiedere scusa per le false speranze che ha regalato alla famiglia di Piera Maggio. Per farlo ha scelto di pubblicare un video su Instagram, dove si esprime in italiano per chiarire la sua posizione al riguardo.

IL VIDEO DEL CONDUTTORE CHE CHIEDE SCUSA ALLA FAMIGLIA DI PIERA MAGGIO E AGLI ITALIANI

Le parole del conduttore russo e le scuse alla famiglia di Piera Maggio

“Non avevamo assolutamente idea che Olesja potesse essere al centro di tanta attenzione in tutta Italia. Dopo la prima puntata abbiamo ricevuto molte chiamate dai nostri telespettatori, anche da regioni remote del nostro paese. Per tutto questo tempo il nostro team ha viaggiato in diverse città raccogliendo informazioni. Diverse famiglie erano assolutamente sicure che Olesja fosse una loro parente. Stavamo aspettando i risultati dei test del DNA e il ritorno di Olesja a Mosca per poter continuare le ricerche”.

“Non abbiamo il diritto di divulgare informazioni riservate senza il permesso di Olesja. Non appena è tornata ed ha acconsentito, ha fatto subito l’esame del gruppo sanguigno, come richiesto dal rappresentante della signora Piera Maggio ed è tornata nel nostro studio dove ha parlato con l’avvocato della famiglia, che è stato il primo a conoscere il risultato e l’attesa per la famiglia era finita. Noi, come i media in Italia, ci occupiamo solo della storia ma tutte le decisioni vengono prese da Olesja e dai suoi rappresentanti legali. Grazie, ciao“.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.