9.3 C
Napoli
mercoledì, Gennaio 26, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

«Dimenticato perché non era un criminale», commovente lettera per Salvatore Caliano


Morte di Salvatore Caliano. “Questi giovani di oggi hanno bisogno di sicurezza, di fare un lavoro importante e non rischiare, come ha fatto mio figlio per 25 euro.  Il signore forse gli ha dato già un compito in Paradiso, di guidare tutti i giovani di oggi. Siamo orgogliosi di nostro figlio. Vogliamo solo giustizia, giustizia e basta”. Questa sono le parole piene di rabbia e dolore del papà di Salvatore, Luigi Caliano, il giovane barista  morto tragicamente nella giornata di martedì, 10 luglio, mentre puliva un ascensore in un palazzo di via Duomo.

Nell’ora di spacco il 21enne era stato chiamato a fare un ‘lavoretto’ per soli 35 euro. Salvatore è morto cadendo dal quarto piano di un edificio in via Duomo mentre cercava di togliere i residui di polvere da un lucernario, come gli aveva chiesto una signora che abita nel palazzo. Fatale lo schianto al suolo. La notizia ha sconvolto amici, parenti e l’intera comunità napoletana. Sul web e in strada non si parla d’altro. Salvatore era benvoluto proprio da tutti.

Un ragazzo d’oro, gentile, educato e sempre disponibile lo descrive chi lo conosceva. Ma di Salvatore ne parla anche chi non aveva avuto il piacere di conoscerlo ma si è stretto comunque al dolore della famiglia. «Non si può morire così giovane per pochi euro».

Morte di Salvatore Caliano, ci sono due indagati per omicidio colposo

Morte di Salvatore Caliano, due persone finiscono nel registro degli indagati. Si tratterebbe di due persone legate allo stabile dove il giovane ha trovato la morte mentre puliva un lucernario cadendo da diversi metri. Tra le persone indagate, stando alle ultime indiscrezioni filtrate, ci sarebbe anche la proprietaria dell’appartamento attraverso cui si accede al tetto dell’ascensore che il giovane stava pulendo. L’accusa contestata è quella di omicidio colposo.

Struggente lettera dell’amico

Cosa c’è?  Perchè non si vedono più foto?  Perchè non straripa più di tuoi video? 
Gia avete dimenticato?  Avete dimenticato di come è morto un ragazzo di 21 anni per guadagnare quei maledetti sporchi 35€ pulendo quel maledetto lucernario del palazzo?
Avete dimenticato quando Salvatore camminava per strada col sorriso stampato in faccia e la voglia di vivere?  Ricordate la sua umiltà? Essendo un suo coetaneo ammiro ciò che faceva, camminare con un vassoio nel proprio quartiere! Che cosa difficile…
E di te? Salvatò?…  non se ne parla più?  Perchè non lo fanno adesso il film?

Perché non li scrivono adesso i libri?  Sanno soltanto infangarci, solo parlare di criminalità… magari adesso se fosse stato un ragazzo che aveva conquistato forcella con la criminalità Si faceva una statua in suo nome! E tu che Forcella l’hai conquista con il tuo carattere d’oro, e con il tuo essere buono d’animo, a te dovrebbe essere fatta una statua, a te dovrebbe essere fatto un murales!  Roberto Saviano ha parlato di criminalità di Gomorra a Napoli, ha parlato solo della melma di napoli e dei ragazzi che ormai non c’è più via d’uscita? Roberto Saviano, perchè non parli anche di Salvatore?  […] Mi vergogno della mia gioventù. E sopratutto sono schifato di essere un cittadino Italiano! (Nessuno muore fin quando vive nel cuore di chi resta) SASI CALIANO VIVE

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Colpo ai clienti del ‘pezzotto’, Sky e Lega Calcio: “Finanzia la criminalità organizzata”

Sky accoglie con favore l'operazione di stamattina condotta della Guardia di Finanza contro i pirati del pezzotto: "La Finanza...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria