12.9 C
Napoli
giovedì, Gennaio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Dramma Frizzi, la moglie di Conti scrive a Carlotta Mantovan: “Dolore di una grande donna”


Un grande cuore rosso, tenuto amorevolmente da due mani. Con questa immagine Francesca Vaccaro, moglie di Carlo Conti, ha voluto indirizzare a Carlotta Mantovan un messaggio, dopo la scomparsa del marito, Fabrizio Frizzi. “In questi giorni non faccio altro che pensare alla forza e al dolore composto di una gran donna. Quanto assurda sarebbe la vita se non ci fosse Dio, conforto di tutti noi. Carlotta ti voglio bene” ha scritto su Instagram.

 L’amicizia tra i due conduttori, testimoniata anche dalla lettura di Conti durante il funerale di Frizzi della “Preghiera degli Artisti” a fianco di Antonella Clerici, era molto intensa. Ora anche la consorte del conduttore toscano ha voluto testimoniare la propria tenera vicinanza alla Mantovan, mamma della piccola Stella e moglie di Frizzi dal 2014, dopo 12 anni di fidanzamento.

Il messaggio, postato sul web, è solo uno dei tanti che i personaggi del mondo dello spettacolo hanno voluto tributare a Fabrizio. Tra questi anche quello di un’altra grande amica e collega di Frizzi, Milly Carlucci che prima dell’ultima puntata di “Ballando con le stelle” aveva scritto, sempre sui social. “La puntata di questa sera si aprirà in un modo speciale e non sarà facile per tutti noi… Ma siamo una famiglia”.

Il programma, infatti, si era aperto con un commosso ricordo al conduttore romano, scomparso il 26 marzo per un’emorragia cerebrale.

gentiluomo’, come un film che abbiamo amato molto”. Lo studio del talent di Canale 5 di Maria De Filippi ha voluto spontaneamente tributare una standing ovation al conduttore, molto amato durante tutta la sua carriera. La Dalla Chiesa ne dipinge un ritratto molto dolce: “Lo chiamavo ufficiale per la correttezza nel rapportarsi con gli altri e per il rispetto per qualunque persona gli fosse davanti. Fabrizio ha avuto una vita bellissima dal punto di vista professionale – prosegue Rita Dalla Chiesa – ma ha conosciuto anche momenti di caduta, vissuti con estrema umilta’ e voglia di ricominciare. Non ha provato mai rancori, probabilmente ha avuto delle malinconie, che nascondeva anche molto bene. E soprattutto voleva bene davvero a tutti”. E poi era “un gentiluomo perche’ i sentimenti valgono nella vita”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Finti test positivi venduti a 1000 euro, scoperto un altro scandalo in Italia

Mille euro in contanti per ottenere un certificato di falsa positività e, terminata la quarantena, avere il Super Green pass senza vaccinarsi. La...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria