Era sfuggito al blitz contro il clan di camorra, catturato con la droga in casa

Foto di repertorio

I Carabinieri della Stazione di San Marcellino (CE), in quel centro, nel corso di un servizio volto ad infrenare la commissione di reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di M. L., cl. 1975, residente a San Marcellino, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

I militari dell’Arma a seguito della perquisizione personale e domiciliare hanno rinvenuto, all’interno dell’abitazione dell’uomo, gr. 99 di hashish suddiviso in varie dosi, e  la somma in contanti di €.250,00 ritenuta provento dell’attività illecita.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. M.L., che solo martedì scorso era stato tra i destinatari, insieme ad altre 16 persone, delle misure cautelari  emesse dal GIP del Tribunale di Napoli per associazione per delinquere di tipo mafioso e traffico illecito di sostanze stupefacenti, eseguite dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, è ora nuovamente a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.