Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, per la finale dell’Europeo i sindaci, per prevenire assembramenti e possibili contagi, hanno deciso di adottare alcune restrizioni. A Milano, i tifosi difatti, potranno assistere alla finale solo sul divano di casa o in qualche locale. In caso di vittoria, il sindaco Sala ha predisposto maggiori controlli nella piazza del Duomo onde evitare ciò che è accaduto per i festeggiamenti dello Scudetto nerazzurro. Sulla stessa linea anche Torino, Venezia, Napoli e Palermo. Eccezioni invece per Roma, Firenze e Bologna: nella capitale confermati i due maxischermi ai Football Village di piazza del Popolo e dei Fori Imperiali.

Nel capoluogo toscano, il sindaco Nardella non ha imposto divieti, dando libertà ai privati di organizzarsi ed in conseguenza, ai tifosi di poter seguire il match in caso di istallazione di maxischermi, ovviamente rispettando le norme anti-Covid. Nel bolognese confermati al momento i maxischermi, il Comune ha però emanato una serie di ordinanze mirate a garantire la sicurezza e a evitare eventuali festeggiamenti in piazza.

Castel Volturno

Il comune di Castel Volturno aveva prima annunciato poi disdetto il maxischermo: “L’entusiasmo ci ha giocato un brutto scherzo. Purtroppo risulta molto difficile garantire il rispetto delle normative anti-covid per un evento che può coinvolgere potenzialmente centinaia di persone. Con enorme rammarico ci vediamo, dunque, costretti a disdire l’appuntamento con la cittadinanza per tifare insieme. Sarebbe stata un’ottima occasione per riunirci di nuovo dopo questo lunghissimo periodo di lontananza imposto dalla pandemia. Resta comunque il desiderio di essere uniti nel tifo per la nostra nazionale”.

Altri Comuni hanno deciso a Napoli e provincia di vietarli, ma nonostante ciò molti locali si stanno organizzando lo stesso mettendo tv all’esterno o proiettori.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.