Lutto nel mondo del calcio, Cristopher Aurier ucciso in una sparatoria: il fratello campione del Tottenham

aurier

Grave lutto per Serge Aurier, calciatore ivoriano del Tottenham e capitano della sua Nazionale. Il fratello Cristopher questa mattina all’alba è stato ucciso a colpi di arma da fuoco a Tolosa, nel sud-ovest della Francia, secondo quanto si è appreso da fonti di polizia. L’omicidio è avvenuto in una zona industriale alla periferia della città.

Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, il giovane Aurier – che aveva 26 anni – era gravemente ferito all’addome: è morto subito dopo il trasporto in ospedale. La persona che gli ha sparato è tuttora in fuga e la polizia ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto. Cristopher era già noto alle autorità per piccoli reati.

Fratello minore del noto calciatore, che ha giocato anche nel PSG, Christopher Aurier giocava anche lui ma nei campionati dilettanti, attualmente con il Tolosa Rodéo, in 5/a divisione.
Aveva cominciato la carriera con una formazione al Lens, come il fratello Serge, senza riuscire a passare al professionismo. Era noto alla polizia per piccoli reati.

Aurier e la nazionale

Debutta con la Nazionale ivoriana l’8 giugno 2013, nella partita contro il Gambia.

Nel giugno del 2014 è fra i 23 convocati del CT Sabri Lamouchi per la Coppa del Mondo, in cui gioca tutte e tre le partite della sua nazionale da titolare, risultando tra i migliori esterni bassi del torneo.

L’11 gennaio 2017 realizza la sua prima rete con la sua nazionale in un’amichevole giocata contro l’Uganda.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.