Fratta continua a pregare per Gianni, in coma da oltre 20 giorni. La moglie Katia: «Torna dai bimbi»

Tantissimi amici e parenti di Giovanni B. da quel maledetta mattina di lunedì 6 maggio non hanno mai smesso di pregare. Da 3 settimane la comunità di Frattaminore è con il fiato sospeso per il 32enne, papà di due bambini, rimasto vittima di un tragico incidente stradale avvenuto sulla Nola Villa Literno, nei pressi di Acerra. Giovanni negli ultimi giorni ha avuto dei lievi miglioramenti ma la sua prognosi resta riservata ed è ancora ricoverato in coma all’ospedale Cardarelli di Napoli. Su Facebook e su Instagram molti messaggi di affetto e vicinanza al giovane ed alla sua famiglia. Gli amici lo definiscono un ragazzo solare e generoso. Giovanni stava andando a lavoro prima del tragico impatto. Nell’ultimo post la moglie Katia scrive:

“Madonnina mia cerco il tuo amore la tua intercessione per la grazia che ardentemente desidero (amore mio alzati e torna dai bimbi) Intercedi per me, Dio può tutto ed io confido nel Padre dei Cieli nel Padre dei nostri cuori perchè attraverso di Te sono sicuro della Grazia che per tua intercessione mi otterrai”.