Stamattina la cittadina di Frattaminore è stata terrorizzata da due boati. Le esplosioni si sarebbe verificata, dunque, in un deposito posto tra via Sacco e Vanzetti e via Pablo Neruda. Intanto la colonna di fumo nera è visibile anche dai cittadini di Frattamaggiore, Crispano, Orta di Atella e Caivano. Dopo le esplosioni alcuni residenti hanno lamentato l’assenza di energia elettrica: probabilmente l’incendio avrebbe causato danni ai cavi dell’elettricità.

VIDEO E FOTO

INCENDIO VICINO VILLA MOCCIA

Arriva anche un Comunicato di Stop Biocidio Caivano attraverso all’attivista Domenico Laurenza. Quindi denunciato l’abbandono dei rifiuti nei pressi del bene confiscato “Villa Moccia”: “Dopo l’euforia manifestata, con foto e video di propaganda, per mostrare in maniera demagogica, la risoluzione degli abbandoni illegali e conseguenti roghi tossici, in prossimità del bene confiscato “Villa Moccia”, gli attivisti del comitato STOP BIOCIDIO CAIVANO, denunciano che nulla è cambiato. Infatti come dimostrano le foto fatte dalle nostre ispezioni, ci sono ancora sversamenti illeciti e mentre scriviamo, proprio nella suddetta area, si e’ sviluppato l’ennesimo rogo tossico! Per l’ennesima volta abbiamo immediatamente informato il personale degli uffici comunali preposti del settore ambiente per la rimozione dei rifiuti depositati impropriamente al fine evitare il manifestarsi di altri roghi tossici, visto che è già stato preparato il letto di combustione per incendiare il materiale abbandonato”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.