Gaetano Scutellaro, il tabaccaio scappato con il Gratta e Vinci
Gaetano Scutellaro, il tabaccaio scappato con il Gratta e Vinci

E’ stato bloccato dalla polizia prima che potesse imbarcarsi per le Canarie Gaetano Scutellaro, il tabaccaio di via Materdei a Napoli che era scappato con un Gratta e Vinci di 500mila euro, vinto da una anziana del posto. Il 57enne, fermato in aeroporto, alla richiesta dei poliziotti di riconsegnare il tagliando avrebbe spiegato di non avere con sé nessun Gratta e Vinci, affermando addirittura di essere lui la vittima del furto e di voler denunciare la donna che lo ha denunciato.

Secondo Il Mattino, dunque, Gaetano Scutellaro avrebbe rivendicato la proprietà del biglietto, dicendo agli agenti di voler querelare la donna: «Quel Gatta e vinci è mio – avrebbe detto – la vecchia mente accusandomi di averglielo rubato».

Gratta e Vinci rubato a Napoli, verso la sospensione della licenza alla tabaccheria [ARTICOLO 5 SETTEMBRE 2021]

L’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) ha avviato il procedimento per sospendere la licenza alla tabaccheria di Materdei, a Napoli, dopo l’accusa di furto da parte del titolare di un Gratta e Vinci vincente da 500mila euro ad una donna di 70 anni. Contemporaneamente anche la riscossione della vincita è stata bloccata. Lo riporta Fanpage.

Napoli. Tabaccaio in fuga col Gratta & Vinci da 500mila euro di una cliente, le reazioni nel quartiere: “Siamo increduli” [ARTICOLO 4 SETTEMBRE 2021]

Imbarazzo, comprensibile, e nessuna voglia di parlare preferendo attendere l’esito delle indagini. I dipendenti della tabaccheria della parte alta del quartiere Stella dal quale il titolare è scappato con il gratta e vinci di 500.000 euro, premio che sarebbe dovuto essere intascato da un’anziana del posto, cercano di non pensare all’accaduto continuando a mandare avanti l’attività. Dall’espressione dei lavoratori dell’esercizio commerciale, regolarmente aperto stamattina, si capisce chiaramente come la vicenda, per certi versi grottesca, abbia messo la tabaccheria centro di un’attenzione mediatica che non volevano avere.

Almeno non in questo modo. Di solito le tabaccherie baciate dalla fortuna desiderano notorietà, ma per il caso in questione può rappresentare soltanto cattiva pubblicità. “Sono venuti diversi giornalisti, ma preferiamo non dire nulla finché le indagini non faranno il loro corso, non possiamo dire nulla, vedremo gli sviluppi. Poi magari parleremo” le parole pronunciate a denti stretti.

“Bisogna solo attendere l’esito delle indagini, ora è inutile” afferma un altro dei presenti anch’egli consapevole che da venerdì, giorno in cui si è verificato l’episodio, ai bar, in piazza l’argomento ha fatto molte volte capolino. A indagare sono i carabinieri della Compagnia Stella che hanno raccolto la denuncia della donna che aveva avuto la fortuna di vincere i 500.000 euro. I militari dell’Arma si sono attivati per bloccare il tagliando ed evitareche chi è fuggito intaschi soldi non dovuti. I carabinieri stanno anche cercando di mettere a riparo la donna che aveva giocato il biglietto da qualsiasi rischio.

La donna, tornata nella tabaccheria dove aveva acquistato il biglietto, ha consegnato il Gratta e vinci a un dipendente. Costui ha validato la vincita tramite un dispositivo dedicato e per ulteriore riscontro ha consegnato il tagliando a uno dei titolari che lo ha intascato, ha indossato il casco ed è fuggito in scooter. Nessuno nel quartiere ha voglia di parlare, soprattutto chi conosce la persona in fuga che viene descritto come un bravo ragazzo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.