Garage affittati come case vacanze, il sindaco di Bacoli: “Partiti i controlli”

josi della regione campania bacoli fitti nero case vacanze

Case vacanze affittate in nero a Bacoli, il sindaco Della Ragione: “Partiti controlli a tappeto”. In questo periodo tanti hanno iniziato a cercare un alloggio per le ferie estive, nonostante la paura del covid. La ricerca dell’occasione low-cost potrebbe spingere gli aspiranti bagnanti a siglare un contratto illegale.

Per combattere queste condotte il sindaco Josi della Regione ha annunciato il pugno duro: “Sono partiti controlli a tappeto. E per questo, abbiamo pubblicato un avviso rivolto a tutti i gestori di agriturismi, aree attrezzate per sosta temporanea, B&B, Case Vacanza, affittacamere, residenze turistiche alberghiere e alberghi nonché a tutti i privati cittadini che concedono un proprio appartamento o parte di esso in locazioni brevi. Avranno l’obbligo di comunicazione dei nominativi degli ospiti, previa iscrizione, al portale della Polizia di Stato“.

LE REGOLE PER AFFITTARE LE CASE VACANZE

Il primo cittadino ha accusato alcuni bacolesi di trasformare illegalmente garage o monolocali in strutture ricettive all’interno delle quali stipare persone ben oltre la capienza. Della Ragione ha annunciato gli obblighi per i locatori: “Obbligo di presentazione di regolare SCIA tramite il Sportello Unico delle Attività Produttive. Inoltre, per i privati cittadini corre l’obbligo di iscriversi all’apposito Albo che il Comune sta redigendo presentando documentazione via PEC. Ripeto, i controlli sono già partiti. E riguarderanno l’intero territorio comunale di Bacoli. Ognuno deve fare la propria parte. Un passo alla volta”.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK