Strage di gatti a Torre del Greco, lacrime anche per ‘Cecatone’: sono stati avvelenati

Una vera e propria vergogna a Torre del Greco. Nella giornata di ieri, infatti, 4 gatti sono stati ritrovati morti e probabilmente sono stati avvelenati. Quattro degli animali a quattro zampe sono stati già rinvenuti senza vita, ma all’appello ne mancano altri. A denunciare l’episodio sui social è anche il Consigliere Regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

Queste le sue parole: «Quattro gatti di una colonia a Torre del Greco sono stati ritrovati morti, forse avvelenati, mentre altri 4 mancano all’appello. Questa, come riporta Il Mattino, è la denuncia di Raffaella Salamace, tutrice della colonia felina, che si è recata direttamente dai Carabinieri per accertare quanto accaduto. Tra i gatti deceduti anche la povera mascotte chiamata “Cecatone”, perché vedente da un solo occhio. Una vicenda triste che purtroppo si aggiunge ad un lungo elenco; troppo spesso gli animali sono vittime di ritorsioni solo perché indifesi. Speriamo che le forze dell’ordine vadano fino in fondo a questa faccenda per scoprire le cause del decesso e, se avvelenati, i colpevoli di questo gesto davvero senza cuore».

«Le volontarie – continua Borrelli – affermano che non è la prima volta che accadono episodi simili, ma purtroppo sono indifese contro questi delinquenti. Uccidere un animale è un atto criminale che va condannato e stigmatizzato sempre. Le pene, per chi compie gesti simili, devono essere severe ed esemplari, così da innescare un deterrente che faccia quantomeno diminuire questa barbarie».