9.3 C
Napoli
mercoledì, Gennaio 26, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Imprenditore sversa rifiuti vicino al campo rom di Giugliano, preso dai carabinieri


I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Giugliano in Campania hanno denunciato per smaltimento illecito di rifiuti un imprenditore edile 56enne di Napoli. I carabinieri lo hanno sorpreso mentre era sull’Asse Mediano nelle vicinanze del campo rom. Il 56enne aveva appena abbandonato sul ciglio della strada 5 metri cubi di materiale di risulta edile che trasportava nel suo furgone. La presenza dell’uomo era stata segnalata da alcuni passanti ed i militari lo hanno fermato prima che fuggisse. Il mezzo di proprietà dell’imprenditore è stato sequestrato.

Bonifica campo rom

Sono partiti nelle scorse settimane gli interventi di rimozione straordinaria dei rifiuti accatastati a ridosso della zona Asi di Giugliano. Attività programmate in accordo con la prefettura, che garantisce presenza h24 delle forze dell’ordine. Il sindaco, Nicola Pirozzi, e l’assessore Terra dei Fuochi, Tonia Limatola, hanno fatto un sopralluogo sul cantiere assieme a responsabili ufficio ambiente e forze dell’ordine. Si punta a ripulire, fanno sapere dal Comune, l’area a ridosso campo rom per evitare altri roghi. Si investono risorse finanziate dal ministero.

Approvata in consiglio comunale ieri, 20 settembre 2020, una mozione “sull’emergenza ambientale – spiega Pirozzi – che la nostra città sta vivendo. Un documento articolato su tre punti principali: netta contrarietà e opposizione all’arrivo di nuovi rifiuti a Giugliano provenienti da fuori regione. Proporre alle istituzioni competenti, in particolare al Governo nazionale, di dichiarare lo stato di emergenza ambientale a Giugliano, in modo da mettere in campo tutte le misure necessarie e immediate per contrastarla. Il Comune costituirà a costo zero un Osservatorio Ambientale, ossia una Consulta comunale sull’ambiente. Chi ha il potere intervenga. Pretendiamo soluzioni non chiacchiere”, conclude il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi. Nel Comune a nord di Napoli, infatti, negli ultimi mesi sono tornati roghi tossici e odori nauseabondi.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il Covid frena in Campania, diminuiscono positivi e ricoveri: il bollettino

Diminuiscono i nuovi positivi ma resta stabile la curva dei contagi da Covid in Campania. Numeri alla mano, oggi il virus...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria