Sassi contro l’auto dei Carabinieri dopo essere stati sorpresi in assembramento in strada. E’ successo la scorsa notte in via Ravello a San Giovanni a Teduccio, quartiere della periferia orientale di Napoli. La pattuglia dei Carabinieri ha notato il gruppo di ragazzini in strada nonostante il coprifuoco; questi, alla vista dei militari, sono scappati ma alcuni di loro hanno preso dei sassi lanciandoli contro l’auto, danneggiando lievemente il parabrezza.

I Carabinieri sono comunque riusciti a identificare 6 giovani, 4 maggiorenni e 2 minorenni di 15 e 17 anni, tutti incensurati. Sono stati tutti denunciati per danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale e sono stati multati per violazioni alle normative anti Covid.

Notte di violenza a Napoli, oltre 40 ragazzini lanciano uova e petardi contro polizia e carabinieri

Momenti di vera e propria follia a Napoli. Circa quaranta ragazzi, nella notte di lunedì, hanno preso d’assalto poliziotti e carabinieri lanciandogli contro uova, petardi e fumogeni.  Erano circa le 22 quando un maxi-gruppo di minorenni, armati di petardi, fumogeni, uova e anche qualche sasso, decide di ‘divertirsi’ attaccando le forze dell’ordine.Prima danno fuoco ad alcuni cassonetti della spazzatura, fino a quando non intervengono i vigili del fuoco per spegnere i roghi.

Poi la notizia dei focolai mobilita le forze dell’ordine. Quando la prima volante della polizia arriva, trovandosi davanti ai tantissimi ragazzini, decide di chiamare i rinforzi. A quel punto giungono in aiuto i carabinieri, che quando scendono dall’auto vengono presi di mira dai giovani. Questi ultimi lanciano contro le forze dell’ordine petardi, fumogeni e uova. A riportare la notizia è Il Mattino.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.