La napoletana Tina Incarnato Miss Mamma Italiana Sprint 2020

Tina Incarnato miss Mamma Sprint 2020
Tina Incarnato miss Mamma Sprint 2020

Si occupa di marketing, postal and banking service la libera professionista partenopea che ha vinto il titolo di “Miss Mamma Italiana Sprint”. Si tratta di Tina Incarnato, 45 anni, mamma di Giuseppe e Viviana, di 19 e 10 anni. Capelli lunghi castani, occhi verdi fisico mediterraneo (alta 1,73 cm per 62 kg di peso ). Laureata in Economia aziendale e donna decisamente in carriera.

Tutto è iniziato per gioco, si ritrova iscritta alla selezione campana di Miss Mamma italiana grazie a sua cugina Raffaella. Partecipa con una performance insieme ai suoi figli e strappa la vittoria finale. Decide così di proseguire per la nazionale ma non credeva di arrivare a tanto, tra molte mamme belle ed intelligenti. Passa il primo turno delle 18 e poi si aggiudica il posto tra le 12 finaliste. A dicembre sarà protagonista del calendario Miss Mamma 2021.

Da buona napoletana Tina è determinata, intraprendente, raffinata e molto affascinante, ma soprattutto ha il sole che le splende nell’anima. Ama il mare e si sa per le napoletane il mare è vita!!La sua profonda spiritualità unita alle predisposizione  verso gli altri hanno portato Tina da sempre ad essere una donna brillante e molto conosciuta nella sua città.

Molto attiva sul suo territorio Tina è impegnata in vari progetti, tra cui uno corale che oggi ha raggiunto livelli soddisfacenti, il “Coro Zaccheo” vanta ben 20 bambine ed anima tutte le domeniche la celebrazione nella Basilica Madonna Della Neve.

Il suo impegno attivo, dedito alla crescita del suo quartiere hanno fatto sì che Tina si impegnasse anche politicamente. Nel 2016 si candida come consigliera alla municipalità ed è attualmente Delegata nel Direttivo Provinciale. Si ritrova spesso a citare due motti che l’hanno accompagnata nella vita  “Omnia Vincit Amor” e “Per aspera ad astra”  nel primo l’amore, pura forze della natura e nel secondo segno distintivo di non volersi mai arrendere alle vicissitudini della vita!! “Il dono più grande che Tina poteva  ricevere dalla vita sono i suoi  figli e la sua  famiglia senza di loro non sarebbe la donna che è oggi!!”. Infine conclude dicendo  “dedico questo grande trionfo ai miei figli e  a tutte le persone che mi hanno sostenuto nella speranza di aver rappresentato egregiamente non solo la bellezza mediterranea ma anche la cultura ed il savoir faire delle donne partenopee”.