luigi ibello morto incidente napoli caivano
La foto di Luigi Ibello

Si chiamava Luigi Ibello, la vittima del tragico incidente avvenuto ieri mattina sulla Strada Statale 7bis. Il dramma si è consumato nei pressi dell’uscita Casal di Principe. Il corpo del 38enne, originario di Napoli, è stato recuperato nella scarpata a bordo strada dopo l’impatto.

Ancora tutta da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente da un prima ricostruzione il camion ed il furgone viaggiavano nella stessa direzione di marcia. I due mezzi dopo la collisione hanno preso fuoco.

I primi ad accorrere sul luogo dell’incidente sono stati i vigili del fuoco del distaccamento di Aversa che hanno spento il rogo ed hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area. Luigi viveva e lavorava a Caivano, infatti, era titolare dell’omonima ditta di costruzioni edili.

LA DEDICA DELLA CUGINA DI LUIGI IBELLO

Un altro pezzo del mio cuore é volato in cielo. Sto ancora stordita, incredula, scrivo e mi chiedo se é solo un brutto incubo averti perso cosi all’improvviso. Da bambini eravamo complici nei guai e da adulti non abbiamo mai smesso di prenderci in giro, di condividere tante chiacchiere ma soprattutto di volerci tanto bene. Hai sempre amato il tuo lavoro, non riposavi mai ma quando avevi tempo mi chiamavi per raccontarmi le novità…o se eri arrabbiato per sfogarti un po’. Ecco questo mi mancherà tantissimo“, ha scritto ieri la cugina di Luigi Ibello sui social .

A causa della pandemia non ci siamo visti ogni volta che avremmo voluto e ora non c’é piú tempo. Questo é un dolore al cuore troppo atroce da sopportare e so che con il tempo la tua assenza sarà ancora più dolorosa. Da lassù proteggi zia e soprattutto Valeria che tanto hai amato. Ora ancora di più ha bisogno di te per avere la forza di crescere i vostri tre meravigliosi figli. Chissà se ascolti le mie parole, se sei ancora qui per salutarci tutti nel silenzio ma io ho bisogno di farlo per abbracciarti ancora una volta con l’anima e nei tantissimi ricordi che ho di te. Riposa in pace“, conclude Giovanna.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.