Maltempo colpisce Pozzuoli, crolla il curo del carcere femminile
Maltempo colpisce Pozzuoli, crolla il curo del carcere femminile

Il maltempo delle ultime ha determinato il cedimento di una parte del muro perimetrale del carcere femminile di Pozzuoli. In seguito ai danni provocati dalle piogge è stata necessaria la chiusura di via Pergolesi. Il provvedimento sta determinando traffico nelle strade della parte bassa e di quella alta della città.

Con gli agenti della polizia municipale stiamo dirottando le auto che provengono dal centro storico verso via Fasano e Arco Felice, mentre per quelle che provengono da Napoli consigliamo di imboccare la variante Solfatara. Si tratta di momenti difficili per la circolazione veicolare in città e, visto anche il perdurare del maltempo, invito i cittadini a non uscire di casa in queste ore con la propria auto se non per stretta necessità, in modo da non alimentare gli ingorghi“, scrive il sindaco Vincenzo Figliolia.

MALTEMPO, ALLERTA METEO

Attualmente è in vigore su alcuni settori della Campania (in dettaglio: zona 1 – Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, 2 – Alto Volturno e Matese, 3 – Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, 5 -Tusciano e Alto Sele; 6 -Piana Sele e Alto Cilento; 8 -Basso Cilento) una allerta meteo di colore Giallo che terminerà alle 6 di domani mattina, mercoledì 6 ottobre.

La Protezione Civile della Regione Campania, esaminati i modelli matematici, ha emanato un nuovo avviso con una allerta meteo che tornerà ad interessare le stesse zone a partire dalle ore 12 di domani e per le successive 24 ore. In particolare si prevedono “Precipitazioni locali o sparse, anche a carattere di rovescio o isolato temporale. Possibili raffiche di vento nei temporali” e un rischio idrogeologico localizzato.

“CONSIGLIATA LA MASSIMA ATTENZIONE”

A causa delle precipitazioni già osservate, a partire dalle prime ore di oggi, inoltre, si raccomanda la massima attenzione nei territori fragili o i cui terreni siano già saturi di acqua piovana, per il pericolo di frane o caduta massi, anche in assenza di nuovi temporali.​
Altri rischi connessi al quadro meteo previsto sono:

– Ruscellamenti superficiali e possibili fenomeni di trasporto di materiale;

– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;

– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;

– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);

– Possibili cadute massi in più punti del territorio;

– Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili.​

​La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di prestare la massima attenzione mantenendo in essere o attivando tutte le misure atte a mitigare e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con i rispettivi Piani.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.