Orrore nella notte a Cisliano, in provincia di Milano, dove una donna ha ucciso la propria bimba di due anni. Poi avrebbe telefonato all’ex marito per dirgli che la piccola non “esisteva più”. Poi si è ferita da sola, tentato il suicidio, ma ha solo perso i sensi. La donna è ricoverata adesso all’ospedale Fornaroli di Magenta anche per aver ingerito probabilmente psicofarmaci dopo l’infanticidio.  Sul posto sono giunte un’ambulanza, l’automedica e le forze dell’ordine che stanno indagando sulla vicenda. Con molta probabilità alla base del folle gesto un atto di vendetta della donna nei confronti dell’ex marito

 

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

 
Pubblicità