Manca il pilota dell’aereo, passeggero in pantaloncini e ciabatte si offre di guidarlo: applausi a bordo

Ha “salvato” la propria vacanza e anche quella di decine di passeggeri. Michael Bradley, un pilota inglese EasyJet fuori servizio, si è offerto lunedì scorso di far volare i passeggeri di un volo di linea diretto in Spagna, poiché anche lui e la sua famiglia avrebbero dovuto affrontare un ritardo di circa due ore. Il velivolo diretto ad Alicante dall’aeroporto di Manchester era fermo in pista per il ritardo del capitano di turno che si trovava a casa in standby. L’uomo, che si è offerto di sostituirlo anche se in pantaloncini e ciabatte, ha spiegato la vicenda ai passeggeri. Bradley racconta di aver telefonato la compagnia EasyJet spiegando di essere al terminal senza fare nulla. “Ho la mia licenza con me, la carta di identità, mi sono svegliato alle 3 del mattino e mi piacerebbe molto andare in vacanza. Se avete bisogno di un favore sono pronto per partire” ha detto alla compagnia lowcost. “Easyjet ha detto ti richiameremo – racconta ancora il pilota – trentotto secondi dopo mi hanno telefonato e mi hanno detto: per favore, per favore, puoi pilotare l’aereo fino ad Alicante?