Nuova condanna per il boss di Bagnoli, 'o scognato incastrato dal pentito
Massimiliano Esposito, il boss di Bagnoli

Nuova condanna per Massimiliano Esposito ‘o scognato, indicato dalla Procura come capo dell’omonimo sodalizio di Bagnoli. Il boss di via Di Niso ha infatti incassato una condanna di tre anni dopo essere stato rinviato a giudizio per aver violato la sorveglianza speciale. Esposito, dopo essersi dato alla latitanza ed essere stato nuovamente arrestato a Casoria, era incappato in un nuove grane giudiziarie quando era stato fermato dalle forze dell’ordine in compagni di alcuni pregiudicati.

Il tribunale di Sorveglianza di Napoli aveva così stabilito per ‘o scognat l’obbligo di soggiorno nel comune di Napoli per la durata di cinque anni. Ieri la nuova condanna dopo che il boss ha incassato un altro duro colpo nei mesi scorsi con il pentimento del nipote acquisito Yusef Aboumuslim.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.