sceicco Mohammed Al Habtoor Mauro Romano

Lo sceicco Mohammed Al Habtoor in realtà sarebbe Mauro Romano, il bimbo rapito nel 1977 in Salento quando aveva solo sei anni. A pensarlo è la madre, Bianca Colaianni, che a distanza di 44 anni dalla scomparsa, non ha perso ancora la speranza di ritrovarlo.

E’ il figlio del magnate Khalaf Al Habtoor?

Secondo la donna, Mauro Romano potrebbe essere lo sceicco Mohammed Al Habtoor, 52 anni, figlio del magnate Khalaf Al Habtoor.

Per sua madre, Mauro Romano è lo sceicco Mohammed Al Habtoor

“Mi auguro sia lui perché vorrebbe dire che è ancora vivo e che nessuno l’ha mai ucciso”. Ha dichiarato Bianca Colaianni al Corriere della Sera. Un fatto di cronaca che torna di attualità forse anche grazia al clamore di queste settimane suscitato dal caso Denise Pipitone. I dubbi però alla donna sono sorti nel 2007 quando avrebbe riconosciuto suo figlio in una foto dello sceicco per via di due cicatrici: una sul sopracciglio, l’altra sulla mano destra, che il bimbo si procurò con un ferro da stiro.

Il legale di Bianca Colaianni: “La somiglianza con Mauro Romano c’è, chiediamo la prova del Dna”

A fugare ogni dubbio potrebbe essere l’esame del Dna, al quale però l’emiro ha rifiutato di sottoporsi. “E’ evidente che la prova regina è quella del codice genetico e l’abbiamo chiesta qualche mese addietro, ma a oggi non abbiamo ottenuto riscontro. Identica richiesta è stata avanzata dalla difesa dell’unico indagato con l’accusa di sequestro di persona, in relazione alla scomparsa di Mauro Romano”, ha spiegato l’avvocato La Scala. “Non capiamo le ragioni di queste non risposte, ma non possiamo arrenderci. Non ora che le indagini che siamo riusciti caparbiamente a portare avanti ci hanno consegnato due elementi importanti che sono appunto le cicatrici”, sostiene il legale. “Siamo partiti dalle fotografie che lo sceicco ha postato sui suoi canali social, Facebook e Instagram. Abbiamo lavorato con le comparazioni del volto di Mauro e del fratello Antonio sottoposti a invecchiamento, per ottenere un ritratto attuale dal quale poi, attraverso ingrandimenti, ci siamo focalizzati sulle cicatrici di cui ha parlato mamma Bianca e siamo riusciti a vedere che effettivamente lo sceicco ne ha due, corrispondenti a quelle di Mauro Romano”, ha raccontato La Scala.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.