Myrta Merlino, doppie scuse a Napoli e al Cotugno: “Non volevo offendere, sono orgogliosa della mia città”

Myrta Merlino

Ha chiesto due volte scusa, sia ieri sera con un post sui social che oggi appena ha iniziato la trasmissione. La giornalista Myrta Merlino ha chiarito quel suo commento che – molti hanno bollato come offensivo verso Napoli – pronunciato nel corso della puntata ‘L’Aria che Tira’ di stamane su La 7. “Amo Napoli. È la mia città! Finalmente la buona sanità non ha confini geografici! Così come gli eccellenti professionisti che lavorano senza sosta in tutta Italia, da Nord a Sud”, ha scritto ieri sui social

 Myrta Merlino stamattina in diretta nel corso della sua trasmissione ‘Laria che tira’ ha dichiarato. “A Napoli l’ospedale Cotugno, i suoi medici sono una eccellenza mondiale. Mi dispiace, non volevo offendere nessuno, mi scuso con la mia città” – spiega – Myrta Merlino. “A Napoli c’è il Cotugno, un ospedale diventato un esempio di eccellenza mondiale perché ha saputo organizzarsi per tempo ed evitare un focolaio in ospedale. Sono molto felice e molto orgogliosa che sia avvenuto nella mia città” – conclude -.