Napoletano ucciso all’estero, Giovanni ammazzato in casa durante una rapina

giovanni

Una rapina finita male dietro la morte di Giovanni Donnarumma, il 73enne originario di Castellammare di Stabia ucciso nella sua abitazione a Monastir, in Tunisia, domenica scorsa. Difatti un portavoce della magistratura di Monastir – riferisce la radio Jawhara – ha reso noto che tre sospetti arrestati, due dei quali sono fratelli. Il funzionario non è entrato nei dettagli del caso. Ha spiegato che le indagini sono in corso e che se fossero provati i reati di furto e omicidio gli accusati sarebbero passibili di condanna a morte. La morte di Giovanni, ex operaio Ficantieri, ha gettato nello sconforto amici e parenti. Dunque sarebbe stata la Farnesina ad avvisa la polizia municipale della città stabiese.