Napoli. Evaso arrestato in stazione grazie a un’app: portato a Poggioreale

Nel corso di un dispositivo di sicurezza, nella mattinata di ieri, una pattuglia del Compartimento di Polizia Ferroviaria  per la Campania impegnata  presso un varco di ingresso della stazione di Napoli Centrale, ha controllato con lo smartphone in dotazione un cinquantaseienne napoletano. Grazie all’applicazione  Smart SDI 2.0,  i poliziotti della Polfer hanno effettuato in tempo reale le relative verifiche in banca dati dalle quali è emerso che l’uomo era sottoposto agli arresti domiciliari.

Il pluripregiudicato si era allontanato dal luogo di detenzione domiciliare   senza alcuna autorizzazione e non ha potuto in alcun modo giustificare la sua presenza nello scalo ferroviario, che oltretutto è vicinissimo al quartiere del Vasto, zona  dove l’uomo  era dedito alla sua attività criminale. G.O. è stato pertanto arrestato nella flagranza del reato di evasione; sottoposto a giudizio con rito direttissimo è stato condannato a 8 mesi di reclusione che dovrà scontare  presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.