Napoli. Muore d’infarto durante rapina. il dolore su FB: «Era una delle persone più buone della Terra»

“Anto’ come ti chiamavo sempre, questa sera una parte del mio cuore è volata con te ,un’altra icona del nostro quartiere c’è stata portata via sei e sarai sempre nei nostri cuori e nella nostra mente con i tuoi modi educati e garbati ti vorrò sempre bene grande e mitico PIETRUCCIO” si legge. Poi inoltre: “Una delle persone più buone della terra. Buon viaggio ❤”. Sono tantissimi i post, come questi, lasciati su Facebook per Antonio Ferrara, detto Pietruccio, l’uomo morto ieri durante la rapina nella sua salumeria, in piazza Montesanto, a Napoli.

Ha visto il rapinatore armato entrare e, per difendere l’incasso, è nata una colluttazione durante la quale è stato colto da un malore che l’ha stroncato. Il 64enne era il titolare del negozio. Secondo quando si è appreso era affetto da una cardiopatia. La Polizia ha appurato, dopo avere ascoltato dei testimoni e alcuni parenti del salumiere, che la rapina non è stata consumata. Il malvivente, infatti, è fuggito senza prelevare nulla, dopo avere visto Ferrara accasciarsi. E’ stato trasportato al vicino ospedale Vecchio Pellegrini ma per lui non c’è stato nulla da fare. Le telecamere potrebbero aver ripreso l’ingresso del negozio e quindi consentire agli investigatori di risalire all’identità del rapinatore, che aveva il volto parzialmente coperto da grossi occhiali.