Napoli non dimentica Lino Apicella

Napoli non dimentica i suoi eroi. Napoli non dimentica i suoi figli. Un’edicola votiva sarà dedicata a Lino Apicella, il poliziotto travolto e ucciso da un’auto in fuga nell’aprile del 2020. La volante su cui viaggiava fu travolta da rapinatori in fuga, poi arrestati. Una vicenda che colpì l’intera comunità napoletana in pieno lockdown. L’esempio e il sacrificio di Lino sarà ricordato grazie ad un’edicola votiva restaurata da cittadini e commercianti che accoglierà la foto di Apicella.

Per mostrare al pubblico questo omaggio, lunedì sera, i residenti di Vico Casciari  “si riuniranno per ricordare un eroe napoletano. In zona Orefici, a proprie spese, gli abitanti e i commercianti del quartiere  hanno restaurato un’antica edicola votiva dedicata alla Madonna dell’Arco e, durante un’iniziativa sentita e spontanea, l’edicola accoglierà al suo interno un ritratto di Pasquale Apicella, il coraggioso poliziotto che ha trovato la morte in servizio, per mano di un gruppo di criminali nel tentativo di sventare la rapina di un Bancomat”. Lo si apprende da una nota diramata dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli.

Durante la cerimonia, inoltre sarà osservato un minuto di silenzio e intonato il vecchio canto Della Madonna Dell’arco. “Questi sono gli eroi da ricordare non i camorristi. Portiamo avanti il movimento per sostituire gli omaggi ai delinquenti con quelli in onore di vittime ed eroi” ha detto Francesco Emilio Borrelli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.