Nicotina, ecco come eliminarla dal proprio corpo

Chi fuma, e chi ha già provato a smettere, sa che una delle difficoltà principali da
affrontare è dovuta all’astinenza da nicotina. Questa sostanza è infatti nota per dare
dipendenza, che provoca il bisogno di accendersi una sigaretta dopo l’altra. È un fatto
oramai comprovato da solide fondamenta scientifiche, dato che si fa riferimento ad una
situazione che tantissimi italiani vivono. Da questo punto di vista è possibile dire che gli
effetti della nicotina sul corpo somigliano a quelli dati dall’alcool e dalle droghe, alle
volte con tempistiche similari. Dopo 3 giorni si entra in una fase di astinenza acuta,
mentre dopo 20 giorni circa la situazione comincia a migliorare. Per riuscire a dire
definitivamente addio al fumo, dunque, occorre eliminare questa sostanza dal nostro
corpo. Ed ecco come riuscirci.

Alimenti e bevande detossinanti

È possibile ricorrere ad una serie di alimenti e bevande che possono aiutare a
disintossicare il nostro corpo, eliminando le tracce residue di nicotina. Si parla ad
esempio delle spremute a base di melograno, arancia e limone, insieme ad alimenti
come i broccoli e lo zenzero. Lo stesso discorso vale anche per i lamponi e il succo di
carota, così come per i peperoni e gli spinaci (a patto di assumerli crudi, perché la
cottura può disperdere gli elementi responsabili della disintossicazione). Non è soltanto
una questione di vitamine e di antiossidanti, ma anche di gusto. Cibi come la frutta e la
verdura, ad esempio, conferiscono un sapore particolarmente sgradevole alle sigarette.
Al contrario, i cibi piccanti e grassi “accendono” la voglia di fumare.

Le sigarette elettroniche come palliativo

Le e-cig possono essere delle validissime alleate per dire addio alle sigarette, andando
così ad interrompere l’assunzione di nicotina. Non ci consentono di smaltirla
direttamente, ma danno comunque un grande aiuto. Il merito va ai liquidi per sigaretta
elettronica, che si trovano sui vari portali come quello di Blu , anche senza nicotina, e
che annullano quindi del tutto l’assunzione di questa sostanza. Per combattere
l’astinenza è possibile scegliere un liquido con una certa percentuale di nicotina, e
abbassarla fino a raggiungere lo 0%. Un altro fattore da considerare è che la sigaretta
elettronica potrebbe anche soddisfare la dipendenza psicologica, tipica di chi fuma le
sigarette tradizionali.

Lo sport e l’attività fisica in generale

Muoversi fa bene sotto diversi punti di vista, e fra i vari vantaggi troviamo anche
l’azione del movimento fisico contro la nicotina. Facendo sport e sudando, infatti, è
possibile smaltire tutte le tossine accumulate nel nostro organismo, e la nicotina non fa
eccezione. Inoltre, è bene specificare che non è necessario impegnarsi in sport particolarmente faticosi: possiamo smaltire tutte le tossine semplicemente dedicando
una mezzora ogni giorno ad attività come le passeggiate. Fra le altre cose, lo sport e
l’attività fisica in generale consentono di migliorare lo stato di salute di cuore e polmoni,
di perdere peso e di combattere i morsi della fame.

Acqua e diuresi

Bere molta acqua favorisce la diuresi, che aiuta a smaltire in maniera più rapida le
tossine e la nicotina presente in circolo. Inoltre, i liquidi idratano l’organismo e
permettono di combattere alcuni degli effetti negativi del fumo.