Nino Esposito e Fabrizio Ferri emozionano il web con il brano “Mi chiamano Nino “

Nino Esposito cantautore napoletano, cresciuto a Salerno, nel suo ultimo videoclip racconta uno dei giorni più importanti della sua vita quando ha intrapreso la carriera come “tribute band” di Nino D’Angelo. Un giorno come tanti mentre ritornava al bar fra una consegna e l’altra, passando da una vetrina vide un caschetto biondo.

Venne attratto poiché già al bar i clienti notavano questa somiglianza con il cantante Partenopeo e al massimo gli chiedevano di canticchiare qualche ritornello in cambio gli lasciavano la mancia. Nino fa un salto nel suo passato e immagina uno scenario a dir poco geniale: c’è un divario fra vivi e defunti. Le anime dei defunti per affacciarsi sulla terra devono prenotarsi attraverso un angelo guida interpretato da Massimi Cozzolino.

L’artista Fabrizio Ferri che ha duettato in questo singolo con Nino Esposito interpreta il ruolo del padre di Nino scomparso nel 2005. Ma purtroppo il suo nome non c’è nella lista e qui subentra l’attore Corrado Taranto che recita il primo impresario di Nino: Nunzio Tarantino, anch’esso scomparso.

Per la prima volta qui c’è un Nino che si racconta, racconta la sua storia e la sua vita e veste i panni non solo di cantautore ma anche di regista. Il brano “Mi chiamano Nino” è stato scritto da Nino Esposito e Stefano De Santis, gli arrangiamenti Giuliano Farina e le riprese da Lucrezio e Giovanni Catalano. Più che videoclip si può parlare di video-film. Il messaggio è evidente: quando meno te lo aspetti la vita ti sorprende.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.