Uccisa in casa dal marito, a Melito una panchina rossa per ricordare Norina Matuozzo

Il giorno 9 gennaio 2020 alle ore 10, nel parco Queen di Melito, si terrà l’inaugurazione della “panchina rossa” in memoria di Norina Matuozzo, uccisa a colpi di pistola il 2 marzo 2019 nel parco di via Papa Giovanni XXIII dal marito, Salvatore Tamburrino, pregiudicato 42enne. Proprio nel cortile del palazzo che fu teatro della tragedia di Norina e dei suoi due bambini, la famiglia della giovane si è fatta promotrice dell’iniziativa a cui, secondo quanto affermato dagli organizzatori, prenderà parte anche il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris.

La panchina rossa, colore del sangue , è il simbolo del posto occupato da una donna che non c’è più, portata via dalla violenza. La panchina è il simbolo di un percorso di sensibilizzazione verso il femminicidio e la violenza maschile sulle donne e collocata in una piazza, in un giardino pubblico, davanti ad una scuola, a un museo o in un centro commerciale, mantiene viva una presenza.

I promotori hanno chiesto formalmente l’approvazione ai tecnici del Comune di Melito che hanno dato il parere positivo per la realizzazione dell’opera nel cortile del parco.