12.9 C
Napoli
sabato, Dicembre 4, 2021
- Pubblicità -

Omicidio Willy, scarcerato uno degli aggressori: restano in carcere i fratelli Bianchi


Restano in carcere tre dei quattro giovani arrestati, con l’accusa di concorso in omicidio preterintenzionale, per la morte di Willy Monteiro Duarte, il ragazzo di 21 anni ucciso in seguito a un pestaggio a calci e pugni a Colleferro nella notte tra sabato e domenica. Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli restano in carcere mentre Francesco Belleggia va agli arresti domiciliari. La decisione del gip di Velletri arriva dopo l’interrogatorio di ieri nel carcere di Rebibbia.

Solidarietà per Willy Monteiro, al via la raccolta fondi per aiutare la famiglia

Giustizia per Willy Monteiro“. E’ questo il grido che rimbomba forte sui social nelle ultime ore, soprattutto dopo che gli assalitori del 21enne di Colleferro hanno un viso, un nome ed un cognome. Si tratta del 22enne Mario Pincarelli, il 23enne Francesco Belleggia, il 24enne Marco e il 26enne Gabriele Bianchi.

Willi Monteiro era un apprendista cuoco di 21 anni, e da due lavorava nelle cucine del ristorante di un albergo Artena. Un lavoro che, oltre alla crescita personale, gli permetteva anche – e soprattutto – di dare una mano in famiglia.

La voglia di migliorarsi sempre più e l’ambizione di diventare chef avevano caratterizzato la vita del giovane che, secondo il suo datore di lavoro, avrebbe raggiunto l’obiettivo. Per questo motivo lo aveva mantenuto al suo posto anche durante l’emergenza Covid comunicandogli che, per quanto era bravo, a gennaio sarebbe stato promosso e avrebbe ricevuto un aumento. Adesso lui, così come tanti cittadini di Paliano, voglio dare una mano e portare avanti l’intento di Willy Monteiro: aiutare la sua famiglia. Papà Armando, racconta Il Messaggero, lavora in un cantiere edile nella Capitale, la mamma presta servizio come domestica, l’altra figlia di 19 anni sta studiando. Tutta la famiglia vive in una casa in cui fungono anche da custodi.

Raccolta fondi famiglia Willy Monteiro, l’Iban per dare il proprio contributo

Ieri, l’amministrazoine comunale di Paliano, sotto sollecito dei genitori e degli amici di Willy, nonché da tanti che lo conoscevano, ha dato via ad una raccolta fondi per la famiglia. “Chiunque voglia dare il proprio contributo può fare un versamento sul conto corrente con Iban IT33V0760114800000079203147“, si legge nella nota diffusa dal Comune.

Oggi, intanto, verrà conferito l’incarico per l’autopsia. Una volta eseguito, il magistrato potrà dare il via per la restituzione della salma ai genitori, permettendo, così, il funerale. Delle esequie si occuperà, a proprie spese, l’amministrazione comunale. Il primo cittadino è infatti alla ricerca di una struttura che possa permettere la funzione nel rispetto delle norme anti-Covid. Per questo motivo, la scelta potrebbe ricadere su un campo da calcio, sport che il piccolo Willy Monteiro amava e aveva praticato con successo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

É un dentista l’uomo che voleva vaccinarsi con il braccio di silicone, la protesi comprata online

Guido Russo, 57 anni, dentista che si era presentato col braccio in silicone per ottenere il Green pass senza vaccinarsi, non nascondeva certamente le...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria