Bambino nasce tra rifiuti e sporcizia a Napoli: corsa in ospedale per mamma e figlio

Paura a Napoli, donna partorisce tra i rifiuti

Panico e apprensione questa mattina nel quartiere di Poggioreale, a Napoli. Un bambino avvolto in un vecchio cappotto, ancora sporco di sangue e cianotico è stato trasporto di corsa tra la gente da chi dice di averlo appena visto nascere da una donna senza fissa dimora e all’interno di uno stabile abbandonato tra umido e rifiuti. Come riportato da Il Mattino, l’episodio ha scatenato il panico tra la folla che ha assistito alla scena.

L’area è quella detta ex Nato, lì dove una volta c’era il palazzetto dello sport oggi rifugio di clochard e extracomunitari. Qui, questa mattina, un ragazzo sui 40 anni è uscito di corsa con un neonato tra le braccia. La verità è stata scoperta solo alcuni minuti dopo, quando il personale del 118 è intervenuto prendendosi cura della donna e del neonato. Mamma e bambino sono stati accompagnati presso l’ospedale Villa Betania. La donna, 29enne originaria del Marocco, è stata ritrovata in condizioni critiche, tra sporcizia e rifiuti.  Dopo i primi accertamenti, il bambino è stabile e sotto controllo.