Piccolo Julen morto nel pozzo in Spagna, nuovo dramma per i genitori: «Hanno perso un altro figlio»

Ancora un terribile dramma ha colpito i genitori del piccolo Julen, il bimbo morto dopo essere caduto in un pozzo nelle campagne di Malaga, in Spagna.

Il bimbo di due anni venne trovato morto dopo più di dieci giorni, intrappolato senza cibo né acqua. Una tragedia che ha tenuto con il fiato sospeso il mondo intero. Giorni e giorni di soccorsi nel disperato tentativo di farlo uscire sano e salvo dal buco nella terra in cui era scivolato accidentalmente.

Dopo il dramma, avvenuto nel gennaio dello scorso anno, la mamma ad agosto scoprì di essere di nuovo incinta. Oggi però, a quasi un’anno dalla disgrazia, la donna ha perso anche questo bimbo.

A darne l’annuncio è stato il giornalista Toñi Portillo, durante lo show televisivo “Public Mirror” sulla rete Antena 3. “Alcuni mesi fa abbiamo appreso che Vicky era incinta, ma penso che oggi non lo sia più”, ha dichiarato.

Due anni prima della morte di Julen la famiglia Rossello aveva perso un altro figlio di appena 3 anni per un arresto cardiaco.

La coppia proprio in questi giorni aveva raggiunto un accordo con David Serrano, il proprietario del terreno nel quale era morto loro figlio. La giustizia aveva stabilito che avrebbero dovuto avere un risarcimento di 663 mila euro per la loro perdita, ma i due si erano accordato per una cifra decisamente inferiore, pari a 179 mila euro